Per immergersi completamente nell’atmosfera di un luogo è importante coglierne anche il sapore.

Il nostro territorio si presta particolarmente alla coltivazione di vitigni e quindi alla produzione di vini e affettati da sempre legati in modo indissolubile alla civiltà di villa.

Itinerari Enogastronomici

Esempi di itinerari con degustazione:

  • Villa Barbaro a Maser con degustazione in cantina storica;
  • Centro storico a Vicenza con degustazione presso “Il Ceppo“;
  • Bassano e la grappa;
  • Villa Cordellina;
  • Villa Godi Malinverni con pranzo al ristorante “Il Torchio Antico

Piatti tipici

E il baccalà? Secondo la tradizione correva l’anno 1432 quando Paolo Querini, capitano veneziano, naufragò con il suo equipaggio alle isole Lofoten in Norvegia. Grazie a lui, il baccalà venne importato a Venezia diffondendosi poi anche nelle zone limitrofe soprattutto  in virtù della sua facilità di conservazione, dal momento che veniva essiccato e bagnato solo al momento dell’utilizzo. Una visita a Vicenza non può quindi concludersi senza un assaggio di polenta e baccalà ma anche di altri piatti tipici, per esempio pasta, riso e fagiolibigoli con l’anitrafino alla soppressa del Pasubio e ai formaggi della zona pedemontana (morlacco del Grappa) o montana (Asiago e Vezzena).

Il tutto bagnato da un buon bicchiere di vino a scelta tra i tre vitigni D.O.C. della provincia (Durello di Arzignano, Vespaiolo di Breganze e Garganego di Gambellara) oppure da un Tocai o Pinot.

Menu